STADIO- Commissione sport avalla richieste sindaco

Fonte: gds.it
Redazione

La commissione comunale allo Sport, riunitasi stamattina, ha espresso sostegno all’unanimità alla relazione del suo direttore, Piero Italia. Il dirigente ha fatto il punto sulla diatriba col Calcio Catania riguardo alla concessione dello stadio Massimino. Riepilogati fatti e dichiarazioni degli interessati, ha sostenuto la linea ferma circa la condotta da tenere per la faccenda: perché lo stadio venga concesso al Calcio Catania, per le prossime partite, è necessario che il club firmi l’autorizzazione che si è rifiutato di firmare lo scorso sabato. Motivo per il quale è sorta la diatriba che ha tenuto fuori dai cancelli dello stadio i dirigenti e gli addetti del Catania, almeno fino all’intervento della Questura.

Anche i componenti dell”organo comunale presieduto da Italia – nel quale sono rappresentate le diverse correnti politiche del Consiglio comunale –  hanno manifestato, nei loro interventi, piena condivisione della linea del dirigente e del comportamento tenuto dagli uffici che si occupano della questione. La commissione, che ha la funzione di esprimere un indirizzo politico sull’agire dell’amministrazione, avalla e sostiene quindi anche la posizione del sindaco stesso che ha chiamato il Catania a firmare l’autorizzazione mancante. La stessa richiesta a tutte le società che usufruiscono di spazi comunali. Il club, di contro, ha ribadito il suo rifiuto poiché ritiene il documento vessatorio, e chiesto l’intesa su una convenzione pluriennale.

La prossima partita in casa è prevista il 3 ottobre alle 20.30, Catania-Monopoli.