STAMPA – Bologna senza Taider, con Naldo

Redazione

CATANIA – Come di consueto proponiamo a tutti i lettori rossazzurri la rassegna stampa con le notizie più importanti presenti oggi nelle edicole nazionali e non. Gli articoli riportati sono stralci degli originali, non volti a sostituirsi a questi, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando i giornali in rassegna.

Taider, anno nero Operato ancora alla mano (La Gazzetta dello Sport)

“Doveva essere la stagione della consacrazione di Saphir Taider (nella foto), che invece stenta a spiccare il volo per suoi demeriti ma anche per sfortuna. Il centrocampista classe ’92 è stato operato alla mano destra per la frattura al terzo e al quarto metacarpo rimediata contro il Siena e riprenderà ad allenarsi fra qualche giorno con una protezione, che però rischia di limitarlo parecchio in partita. Per il franco-tunisino è il secondo infortunio del genere dopo quello del 18 novembre, quando si ruppe lo scafoide della mano sinistra. Nella gara con il Palermo il numero 6 rossoblù fu anche espulso e avrebbe comunque perso la trasferta con la Samp. Ora salterà Catania e Pioli spera di recuperarlo per Bologna-Fiorentina del 24.

“Da Bologna al Mondiale, io ci provo” Naldo, l’ultimo brasiliano: pochi mesi per capire e per farsi notare (Repubblica – BO)

“A Casteldebole gli agenti di Diamanti: se avrà offerte, avanti. Guaraldi cerca di fare l’aumento di capitale

“Pioli, già privato di Di Vaio, Ramirez e Portanova, non può che assistere e ricevere l’oggetto misterioso Naldo, catapultato direttamente dal Brasile al Granada, la società satellite di Giampaolo Pozzo, e di qui rimbalzato a Udine. Colà s’è allenato tre settimane con Guidolin ed è infine sbarcato a Casteldebole in prestito secco e gratuito. Una sosta temporanea, per impratichirsi col calcio italiano. Non sa ancora se e quanto giocherà, ma propala una certezza: «Darò forza alla difesa – dice in portoghese, tradotto dallo speaker Jorge De Carvalho -, sono bravo di testa e nell’anticipo. Mi ispiro a Lucio. Amo portarmi avanti nelle palle da fermo, a volte posso essere un attaccante aggiunto». Lo spera Pioli, che fin qui dalla difesa ha avuto solo 3 gol (e uno era dell’ex Portanova). Naldo è stato preso per riempire il suo vuoto. Trovargli spazio non sarà semplice, a meno che qualcuno non dia forfait, come ha fatto, ma in tutt’altro ruolo, Taider, che salterà Catania per la frattura di due dita della mano destra.


Be the first to comment on "STAMPA – Bologna senza Taider, con Naldo"

Leave a comment