STAMPA- Il Catania compra ancora, è la soluzione?

Redazione

CATANIA – Come di consueto proponiamo a tutti i lettori rossazzurri la rassegna stampa con le notizie più importanti presenti oggi nelle edicole nazionali e non. Gli articoli riportati sono stralci degli originali, non volti a sostituirsi a questi, pertanto invitiamo ad approfondire i contenuti presenti acquistando i giornali in rassegna.

Sciaudone e Schiavi Speranza del Catania(La Gazzetta dello Sport)

“Esperienza e qualità per il centrocampo e la difesa Sono pronti a esordire venerdì contro la Pro Vercelli

“R affaele Schiavi e Daniele Sciaudone: in un sol giorno, il Catania aggiunge qualità ed esperienza a difesa e centrocampo. Ma sono in arrivo altri quattro calciatori, portiere compreso. La rivoluzione potremmo intitolarla «non resta lo straniero», perché in partenza ci sono molti degli argentini ancora di stanza in rossazzurro. Classe 1986, Raffaele Schiavi è già arrivato in Sicilia e si è allenato con la sua nuova squadra. Ha stretto la mano al tecnico Marcolin, discutendo poco prima dell’allenamento sostenuto a porte chiuse a Torre del Grifo. Schiavi è a disposizione del tecnico e venerdì sarà in campo contro la Pro Vercelli, considerato che la difesa perde sempre pezzi e Marcolin è sempre alla ricerca di alternative, visto che ha gli uomini contati. L’ex del Frosinone, arrivato dopo un breve corteggiamento a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, potrebbe giocare sul fronte destro della retroguardia, ma anche spostarsi dalla parte opposta. Sarà Marcolin a provarlo, optando per la soluzione più sensata sul piano tattico e dell’equilibrio di squadra in generale. Schiavi, ovviamente, non è stato presentato, vigendo il silenzio stampa, ma in passato aveva considerato il Catania tra le favorite per la vittoria finale, anche quando i rossazzurri si arresero fin troppo facilmente a Frosinone.

Mercato Catania – Grandi colpi per risalire la china (Calcio Web)

“Penultimo in classifica, una rosa costruita per risalire subito in massima serie. Risultato? Un clamoroso buco nell’acqua che sta facendo sprofondare quel giocattolo Catania ammirato per tanti anni nella nostra serie A. Dopo l’arrivo dal Pescara di Riccardo Maniero, bomber che in serie B fa la differenza, oggi è il giorno di Schiavi. Il difensore del Frosinone vanta diverse presenze in massima serie ed è un veterano della categoria. Affidabile al centro di una difesa che ha perso Alexis Rolin ceduto tre giorni fa al Boca Juniors. Andrà a comporre la coppia di centrale insieme a uno tra Sauro e Spolli. A centrocampo invece è quasi fatta per Daniele Sciaudone del Bari. Il mediano biancorosso si trasferirà in Sicilia dopo 6 mesi non tranquilli e felici in Puglia. Centrocampista dotato tecnicamente, in Serie A poteva vantare diversi estimatori ma la missione Catania è sicuramente ricca di stimoli. Lo scorso anno lo stessoSciaudone fu uno dei trascinatori di quel Bari dei miracoli, guidato da Alberti e Zavettieri, capace di inanellare risultati positivi tanto da arrivare quasi in massima serie dopo un inizio da retrocessione. Proprio come il Catania di questo periodo. Capitolo cessioni. Rolin non sarà l’unico ad essere ceduto al Boca Juniors infatti gli faranno compagnia sicuramente Peruzzi e Monzon. Via gli argentini, concetto contrario alla vecchia mentalità solita del Catania. Si valuta anche la posizione diEdgar Cani chiuso dalla presenza di Calaiò e Maniero, Bari prossima destinazione.

Sky: il Catania su Schiavi, Sciaudone e Daprelà (Calcio News 24)

“Il Catania prosegue senza sosta la sua campagna rafforzamenti. I rossoazzurri, dopo aver ingaggiatoManiero dal Pescara e Coppola dal Cesena, sono alla ricerca di nuovi rinforzi per tentare la clamorosa scalata verso la serie A. Marcolin ha chiesto un difensore centrale, un centrocampista e un terzino e la dirigenza è a lavoro per accontentare le richieste del tecnico. […] Inoltre, il Catania ha avviato i contatti con ilPalermo per l’esterno mancino Daprelà, anche in vista delle partenze di Peruzzi e Monzon, entrambi richiesti dal Boca.

Caos Catania, si compra ancora (Corriere del Mezzogiorno)

“Catania sull’orlo di una crisi di nervi. L’arrivo di Dario Marcolin in panchina e di tre acquisti di peso per il campionato cadetto non ha dato nessuna scossa.. Contro il Lanciano, alla ripresa del torneo, è arrivato una secca sconfitta, e la dirigenza etnea pensa di correre ai ripari con qualche altro innesto e con alcune, anche eccellenti, epurazioni. Peruzzi e Rolin, ad esempio, sono stati ceduti in Argentina, al Boca Juniors, e presto andrà via anche il portiere Frison, dopo la rescissione consensuale di Marcelinho. Marcolin chiede anche rinforzi, ma servono elementi che si adattino in fretta a un clima di lotta, quello che serve nei bassifondi della classifica di serie B, per non rischiare di affondare in Lega Pro. In città è pessimismo totale, non c’è mai stato così tanto scollamento fra club e tifoseria: sembrano lontani anni luce i fasti della gestione Lo Monaco, che era coincisa con grandi risultati nel campionato di serie A e qualche plusvalenza di peso.