Catania, costa caro il pari con la Cavese. Terzo posto a rischio e playoff in salita

Fabio Di Stefano

Obiettivo fallito

Il fallimento dell’obiettivo primario del club rossazzurro, chiama in causa le strategie di mercato del club. Lo abbiamo più volte detto e lo ribadiamo. Il Catania ha fallito il mercato estivo e non ha migliorato la situazione in quello di gennaio. Anzi, sono arrivati calciatori in ruoli già coperti – ci riferiamo a Carriero e Di Piazza – e questo ha contribuito ad alimentare la confusione e, forse, a creare qualche problema all’interno dello spogliatoio. A pagarne le conseguenze è stato il tecnico Sottil, ma i numeri dicono che l’ex allenatore etneo non era responsabile dei cattivi risultati. Quantomeno non era l’unico colpevole, e nemmeno il primo. Novellino ha raccolto la patata bollente e le sta tentando tutte. Sbagliando spesso, anche per via di un organico messo su in maniera approssimativa. Riuscirà a far quadrare il cerchio per l’inizio dei playoff?

 

 

 

Indice