Speciale Pagellone: Aya e Calapai i migliori. Marotta e Angiulli acquisti flop

Fabio Di Stefano

Allenatori

Fonte: CalcioCatania.it

Allenatori

Sottil 6 Non è stato assecondato nella costruzione di una squadra che ne rispecchiasse i princìpi di gioco. Per il suo 4-2-3-1 servivano un trequartista e un esterno di attacco, ma la società non lo ha accontentato. Ha capito subito i limiti della squadra e ha cercato di sopperire cambiando moduli e uomini, senza riuscire a trovare la quadratura del cerchio. L’impressione è quella che Sottil abbia ricavato il massimo dal materiale umano a disposizione, anche se di errori ne ha commessi pure lui. Esonerato e successivamente richiamato per i playoff, non è riuscito a compiere l’impresa di portare il Catania in B.

Novellino 5 Subito dopo il suo arrivo il Catania ha vinto a Catanzaro e battuto la capolista Juve Stabia. Sembrava la svolta della stagione dei rossazzurri, ma è stato solo un fuoco di paglia. Anzi, i rossazzurri con lui hanno iniziato a perdere punti pure nel fortino del Massimino. Esonerato prima degli spareggi promozione, anche perché aveva perso il controllo di parte dello spogliatoio.

Altri giocatori: Fabiani, Bonaccorsi, Noce, Caccetta, Di Grazia, Liguori, Graziano, Mujkić, Pecorino, Pozzebon Rossetti n.g.