Catania, i record nel girone: troppi ko costano primato, attacco top

Fonte: CalcioCatania.it
Redazione

I numerosi record di rendimento non bastano al Catania per ottenere la promozione diretta, ma danno conto del potenziale della squadra che, in questa stagione – numero alla mano – ha perso il primo posto a causa del rendimento interno, al di sotto della media punti da primato.

Numero di vittorie totali
Il Catania è la squadra numero uno del girone C per numero totale di vittorie in questo campionato. Sono state 21, tante quante quelle del Lecce. Con la media di 0,583 sulle 35 partite previste dal calendario. Una ogni due partite.

Troppe sconfitte
Il Catania è, tra le tre squadre che ambivano apertamente al primo posto, quella che ha collezionato più sconfitte e meno pareggi. Otto insuccessi e sette risultati a specchio. Un bilancio che nel conto totale ha determinato il mancato arrivo in testa alla classifica. Il Lecce ha perso solo quattro partite. Il Trapani sei.

Miglior attacco del girone
La squadra di Lucarelli, al termine della stagione regolare, è la formazione che ha segnato di più nel girone C. Sul pallottoliere si contano 65 reti realizzare in 36 partite. Con la media di 1.8 a partita.

Seconda miglior difesa del girone
Con trentuno reti subite, media di 0.86 a partita, i rossazzurri sono la seconda migliore difesa del girone meridionale. Meglio ha fatto solo il Siracusa, con 29 reti subite. All’ultima giornata, grazie alle sei reti segnate al Rende, i rossazzurri superano proprio i calabresi che fino ad allora avevano subito in totale 29 reti.

Differenza reti
Il Catania può vantare la miglior differenza reti del girone C. Sono 35 all’attivo, i gol di scarto. Il Lecce si ferma a 23, il Trapani a 25.

Record fuori casa
Il Catania chiude il suo campionato con 10 vittorie esterne, record assoluto per la formazione rossazzurra che nella sua storia, in trasferta, raramente ha brillato.

Punti totali
Il Catania chiude il suo campionato a quota 70 punti. Quattro meno della capolista. La media si attesa a 1.94 punti a partita. Più della metà sono stati ottenuti in casa: 37, contro i 33 ottenuti in trasferta.

Prima piazza esterna
Lontano dal Massimino il Catania ha realizzato 33 punti, una media di 0,54 a partita. Grazie a 10 vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte. È la squadra che ha vinto di più in trasferta, nel girone meridionale e pareggiato meno (3 volte). Numeri che valgono 33 punti e che ne fanno la miglior formazione da trasferta, insieme al Lecce,  che a differenza del Catania ha ottenuto meno vittorie (9), più pareggi (6) e meno sconfitte (2). Cosenza e Trapani, entrambe seconde, si trovano a 29 punti.

Miglior attacco esterno
Fuori casa il Catania ha segnato 30 reti. Con la media di 1,6 a partita. Si tratta della prestazione migliore tra le squadre del girone meridionale. La seconda migliore, si ferma a 23 reti, è il Cosenza insieme al Trapani.

Difesa esterna non da primato
Sul rendimento della difesa, lontano dal Massimino, pesano le cinque reti incassate sul campo del Monopoli. Il conteggio raggiunge i 18 gol subiti che piazzano la squadra di Lucarelli in quarta posizione. La peggiore tra le migliori terze per rendimento esterno. Vince la classifica il Siracusa, con 12 gol subiti.

Quarta piazza interna
La forza del Catania è venuta meno in casa, dove i rossazzurri hanno conquistato 37 punti che valgono loro il quarto piazzamento, dietro a Lecce, Trapani e Matera. Inutile, in questa classifica, il successo contro il Rende all’ultima giornata. Addirittura, il Lecce in casa ha conquistato 7 punti in più dei rossazzurri. Tra le mura amiche sono arrivate tre sconfitte e quattro pareggi. Lecce e Trapani, prima e seconda, hanno perso una sola volta.

Miglior difesa interna
Il Catania risulta la miglior difesa interna del girone C con solo 13 reti subite. Media di 0.72 a partita.
Alla pari di Lecce, Monopoli, Rende e Casertana.

Under e over
Il Catania ha avuto un rendimento equilibrato in zona gol. Diciotto partite sono terminate con più di tre gol segnati o subiti, altrettante con meno di tre gol segnati o subiti. Si tratta della media gol più alta del girone 2.7 a partita.

Catania, col bomber
Il Catania chiude con un solo marcatore in doppia cifra, si tratta di Davis Curiale, capocannoniere del campionato con 15 reti.