STAMPA- Playoff, in caso di parità prevale il Catania

Redazione

La Sicilia

In caso di parità vale la classifica (Quotidiano del Sud)


IN QUESTO TURNO SONO IN GARA 10 squadre: le 6 (due per girone) che hanno vinto i playoff; le 3 terze classificate di ogni girone; la vincitrice della Coppa Italia. Gli accoppiamenti sono questi pubblicati nel grafico. Passano il turno le squadre che vinceranno le gare di andata e ritorno o, in caso di parità di punteggio dopo la gara di ritorno, avranno conseguito una migliore differenza reti. In caso di ulteriore parità al termine delle due gare – andata e ritorno – avrà accesso al Secondo Turno la “testa di serie”. Non ci sono quindi tempi supplementari. Al secondo turno ci vanno quindi otto squadre: le 5 vincitrici del Primo Turno e le 3 seconde (Piacenza, Triestina e Trapani). Anche in questo caso sarà determinata una graduatoria con quattro “teste di serie”: le 3 seconde e la squadra che, tra le vincitrici del primo turno di Play Off Nazionale, risulterà meglio classificata. Le altre quattro saranno accoppiate alle “teste di serie” con sorteggio. Le “teste di serie” disputeranno la gara di ritorno in casa. Le 4 vincenti degli incontri del Secondo Turno Play Off Nazionale, inserite in un tabellone con sorteggio libero, integrale. Con gare di andata e ritorno. A conclusione delle due gare, in caso di parità, si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore. In B andranno le due squadre vincenti