Articolo del 5 marzo 2015, A Cura di:

Commenti disabilitati

La statistica: Rossetti è l’ultimo dei “fratellini rossoazzurri”. Ma che fatica emergere!

La partita con il Bari, macchiata dal gol finale di De Luca, ha comunque dato buone indicazioni a Marcolin. Innanzittutto non si è perso in trasferta, e, considerato come sono andate le ultime gare non casalinghe, è già un’ottima notizia. In più il tecnico ex Modena sa di poter contare su un nuovo elemento per impreziosire una rosa che, a dirla tutta, non è così “lunga” come si pensava a fine mercato. Rossetti, però, dovrà fare anche i conti con una tradizione non certo positiva con le esplosioni baby nel Catania. Vediamo quanto segue.

Continua a Leggere

, 05/03/15

Commenti disabilitati

Riecco Sacchi, la CAN ha ignorato le proteste del Catania e di Abodi?

L’arbitro Sacchi torna ad arbitrare in serie B. Il direttore di gara di Catania-Crotone, accusato da Cosentino e rimproverato dal presidente Abodi, dirigerà Pro Vercelli-Brescia a meno di un mese dalla sfida del Massimino. Frattanto, era stato designato come collaboratore in serie A. «Sul suo operato deciderà la CAN» aveva detto Abodi.

Continua a Leggere

, 05/03/15

Commenti disabilitati

ABC – Catania, servono più vittorie per uscire dal baratro sani…e salvi!

Il punto conquistato dal Catania sul campo del Bari si rivela insufficiente. Dal punto di vista della classifica non cambia nulla. Rossazzurri in zona retrocessione, a quattro punti dal Modena, nonché dalla salvezza. A ciò contribuisce anche la vittoria dell’Entella a Terni. Mentre in cima i soliti lottano per la promozione, gli etnei attendono al Massimino una candidata ai playoff: lo Spezia dell’ex Catellani.

Continua a Leggere

, 05/03/15

Commenti disabilitati

PRIMO PIANO: Il Catania scopre Rossetti, baby-prestigiatore con la testa sulle spalle

Riflettori puntati su Mattia Rossetti. Il giovanissimo attaccante della Primavera è andato a segno nella sfida contro il Bari. Da allora non s’è parlato di altro. Marcolin scopre un’arma in più. Il 18enne adesso avrà il compito di continuare a segnare, e per farlo certo non dovrà montarsi la testa dopo solo il primo gol nel professionismo. Forza Mattia!

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

Angelozzi (ds Spezia): «Sono tifoso del Catania. Mi piacerebbe tornare a lavorarci»

«Sabato sarò un avversario, col mio Spezia, ma da domenica in poi tornerò a tifare Catania». Guido Angelozzi, vecchia conoscenza del calcio catanese, è adesso il ds del Catania. Intervistato nel corso della trasmissione sportiva GAME over, in onda su Telecolor, parla della partita tra Catania e Spezia in programma sabato al Massimino.

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

Alter Ego: E’ meno impossibile cacciare Ventrone che vincere in trasferta!

Il commento “brillante” di Alter Ego: Se al San Nicola si fosse pagato più di un euro per lo spettacolo, in parecchi dei venticinquemila presenti avrebbero gridato al furto e preteso il rimborso. Figuratevi quando, al primo tiro del Catania nello specchio della porta, Rossetti ha messo dentro l’1-0. Roba da non crederci, ma visto che di minuti alla fine ne mancavano cinque, che il Bari, in casa, era solito alla sconfitta, che siamo tifosi del Catania e che pochi giorni fa, con la cacciata di Ventrone, è avvenuto anche l’impossibile: perché non crederci?

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

Cucci: «Massimino amava il suo Catania. Per questo è rimasto nel cuore dei tifosi»

Diciannove anni fa la scomparsa di Angelo Massimino, storico presidente del Calcio Catania. Italo Cucci, ex direttore del Corriere dello Sport, da amico, ci ha raccontato: «Era una persona semplice e buona. Non si dava delle arie. Ha dimostrato sin da subito un vero attaccamento alla maglia. Aveva un carattere forte ma ha sofferto tanto per l’esclusione dal campionato di Serie C1 nel ’93. Contrasti coi tifosi? Li mandava a quel paese. Se ancora oggi fosse stato presidente del Catania, sarebbe stato attento a non buttare via soldi»

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

Un punto salvezza che fa riflettere, nell’attesa che Neri faccia il suo effetto

Conscio dei limiti fisici e numerici della propria squadra, Marcolin ha schierato il modulo più adatto a fare risultato. La squadra l’ha interpretato con la giusta mentalità, riuscendo a sfiorare la vittoria. Con una condizione fisica accettabile, che non potrà arrivare che tra qualche partita, allora sì che la squadra potrà cercare di giocare il calcio che piace e vince. Per adesso deve accontentarsi, come impone la lotta salvezza. Spicca il secondo tempo meno sofferto e la prova di Rossetti, che conferma l’importanza dei Primavera e la stagione Super (in trasferta) della Primavera.

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

PRIMO PIANO: Illusione da trasferta e delusione da mordersi le mani

Il Catania non va oltre il pareggio a Bari. In trasferta, dopo essere passato in vantaggio a 7′ dalla fine viene raggiunto dalla rete di De Luca allo scadere. Dei tre punti in mano ne resta una, che lascia l’amarezza ma pure la consolazione di non essere tornati a mani vuote da un impegno parso alla vigilia proibitivo.

Continua a Leggere

, 04/03/15

Commenti disabilitati

Marcolin: «Dispiace per i punti persi. Ottima prestazione della squadra»

Marcolin, allenatore del Catania, al termine del match contro il Bari, conclusosi 1-1: «Abbiamo giocato un’ottima partita. Sono arrabbiato per aver perso punti utili nel finale. Sono contento per Rossetti. Impeccabile la prestazione di Castro. Peccato che salterà la prossima partita!»

Continua a Leggere

, 03/03/15

Commenti disabilitati

A un passo dalla vittoria, il Catania inciampa. A Bari finisce 1-1

Il Catania conquista un punto in casa del Bari. I rossazzurri si chiudono nel primo tempo e subiscono la pressione avversaria. Nella seconda frazione di gioco, osano di più. A dieci minuti dalla fine arriva il gol di Rossetti che sblocca il risultato. I galletti rimontano al 90’ con De Luca. Si infrangono così i sogni di gloria degli etnei. Gillet impeccabile. I suoi interventi si rivelano decisivi in svariate occasioni. Opaca la prestazione di Sciaudone.

Continua a Leggere

Powered by WordPress. Foto by Zimbio.

Grafica a cura di: Roberto Finocchiaro sulla base di: