Per l’onore di Catania

Articolo del 28 marzo 2015, A Cura di:

Commenti disabilitati

Per l’onore di Catania

E’ stato stretto un patto a Torre del Grifo. Due settimana fa, circa, tifosi e giocatori hanno voluto incontrarsi faccia a faccia. Poche parole dette, importanti però. Parole d’onore, promesse finalizzate a raggiungere insieme un obiettivo.

Continua a Leggere

, 28/03/15

Commenti disabilitati

Pro&Contro: Di nuovo al Massimino. Vietato sbagliare

E’ una settimana turbolenta quella che precede la sfida decisiva del Massimino tra Catania ed Avellino. Polemiche, lettere minatorie e comunicati ufficiali al centro dell’attenzione. Spaccatura netta tra società e tifoseria: elementi controproducenti per il Catania e per Catania. Si torna a giocare tra le mura amiche dopo ben tre gare esterne consecutive ed il popolo rossazzurro risponderà ancora una volta presente all’appello. Precedenti al Massimino nettamente favorevoli. Esaminiamo i pro e i contro della gara.

Continua a Leggere

, 28/03/15

Commenti disabilitati

PRIMO PIANO: Dieci partite ed una squadra vera per salvare il Catania

L’atmosfera attorno alla gara tra Catania ed Avellino, almeno in terra etnea, sa di finale. Il Catania sa di giocarsi molto al ritorno in casa dopo tre gare esterne. Vincere è l’imperativo per ambire a venire fuori dalla zona retrocessione. I giocatori rossazzurri avranno i tifosi dalla loro parte.

Continua a Leggere

, 27/03/15

Commenti disabilitati

Dedica cura (almeno) alla fine come hai fatto (o sperato di fare) all’inizio…

“Dedica cura alla fine come hai fatto all’inizio, e non andrai incontro a fallimenti” è uno dei tanti motti famosi di Lao Tzu, figura leggendaria della filosofia cinese. Sebbene, ovviamente, fu scritto per altri motivi, questo detto può benissimo adattarsi alla situazione del Catania. Qui, infatti, c’è da salvare una stagione, la faccia, un po’ tutto. Al fine di evitare fallimenti di ogni genere

Continua a Leggere

, 27/03/15

Commenti disabilitati

Il gol manca, il cannoniere resta in panca. Domenica Maniero si riprende il Catania

Comprare, a gennaio, il capocannoniere del torneo e poi lasciarlo in panca. Scelta plausibile, in tempi di gloria, che diventa controversa quando la squadra non vince (e deve vincere) e non segna. Maniero, dopo le ultime partite iniziate in panchina, dovrebbe ritornare al fianco di Calaiò per la sfida contro l’Avellino. I due hanno sempre segnato “in coppia” finora.

Continua a Leggere

, 27/03/15

Commenti disabilitati

Pedullà duro su Cosentino, dal 2014 nove messaggi profetici per avvertire Pulvirenti

Il nono messaggio è arrivato solo pochi giorni fa. Se dovesse essere profetico, come parecchi dei precedenti, i tifosi del Catania hanno davvero poco da essere ottimisti guardando il futuro. Pubblichiamo, tratti dal sito alfredopedulla.com, gli editoriali che, dal Gennaio 2014, il giornalista di SportItalia, Alfredo Pedullà, ha incentrato sul Catania e sull’operato di Pablo Cosentino.

Continua a Leggere

, 27/03/15

Commenti disabilitati

PRIMO PIANO: I tifosi sono indignati ma non mollano, «Sostegno per salvare il Catania»

Dopo la busta con le minacce al presidente del Calcio Catania, la società afferma di «aver denunciato i fatti e i personaggi che, dall’inizio della stagione, hanno cercato di destabilizzare la società». La replica della Curva Nord: «Ad essere marchiati con il fuoco della calunnia non ci stiamo». Ma domenica il tifo organizzato ci sarà. E’ previsto un clima da finale

Continua a Leggere

, 26/03/15

Commenti disabilitati

L’avversario: sarà un Avellino con tante assenze. Ma voglioso di riscattare la figuraccia patita contro il Perugia

Non sarà di certo una partita come tutte le altre. Più che altro perchè non può più esserlo. Catania-Avellino, che quasi quindici anni fa significava promozione in B, questa volta significa permanenza nella seconda serie italiana. Ovviamente solo per il Catania, perchè per l’Avellino, già salvo, si potrebbero anche aprire discorsi di salto in A in caso di vittoria. Gli irpini, infatti, si trovano in classifica subito a ridosso delle prime.

Continua a Leggere

, 26/03/15

Commenti disabilitati

Rendimento: Cercasi leader per evitare il baratro, e se fosse Calaiò?

A Chiavari Emanuele Calaiò ha fatto parecchio discutere, non certo per quanto fatto in campo, ma per essersi presentato in prima linea di fronte ai supporter etnei, assurgendosi a “leader in pectore” di un gruppo che non ha mai avuto una figura di questo genere.

Continua a Leggere

, 26/03/15

Commenti disabilitati

Da «Non entriamo» a «Tutti al Massimino». Confermato l’appuntamento di domenica

Ribaltata la prospettiva futura anche la posizione dei tifosi è cambiata radicalmente. Di fronte alla paura del fallimento, il perdurante silenzio della società è stato letto come disinteresse. Percorrere la via del dialogo, tentanto prima con l’iniziativa «Non entriamo al Massimino» è parso inutile. Sentendosi gli unici a potere salvare il Catania, gli stessi tifosi che promossero quella protesta invitano «Tutti al Massimino». Indignati dall’associazione tra le pallottole a Pulvirenti e la loro protesta, gli organizzatori dell’iniziativa si sono disimpegnati ma poi hanno confermato l’appuntamento di domenica.

Continua a Leggere

, 26/03/15

Commenti disabilitati

PRIMO PIANO: Catania col 4-3-1-2, la vittoria è la sola medicina

La vittoria come unica medicina per scuotersi dal fondo della zona LegaPro. Il Catania, contro l’Avellino, deve tornare a vincere a tutti i costi. Per la sfida di domenica, recuperato Del Prete ma perso Gillet, Marcolin medita di utilizzare nuovamente il 4-3-1-2 accantonato tempo addietro. Un modulo più offensivo per dare un chiaro segnale ai suoi ed agli avversari.

Continua a Leggere

Powered by WordPress. Foto by Zimbio.

Grafica a cura di: Roberto Finocchiaro sulla base di: